Comportamento igrometrico del tetto

image-2

Comportamento igrometrico

L’efficienza termica di una copertura è fortemente connessa al comportamento  igrometrico della stessa. Ciò dipende dal fatto che ogni materiale da costruzione, se posto in un ambiente ad alta umidità relativa, può assorbire parte del vapore acqueo contenuto nell’aria. Ne consegue che all’interno della struttura porosa del materiale può accumularsi acqua ,anche in quantità rilevanti rispetto al peso del materiale stesso.

L’acqua, per il fatto di avere conducibilità termica elevata, tende come conseguenza ad inficiare le proprietà termofisiche dei materiali da costruzione. Di questo problema ne soffrono soprattutto gli isolanti naturali (fibra di legno, fibra di cellulosa, fibra di canapa,…etc.) in quanto materiali ad elevata igroscopicità (gli isolanti fibrosi di origine vegetale sperimentati arrivano ad assorbire quantità di umidità 10-15 volte superiori rispetto agli isolanti sintetici).

TETTI VENTILATI

Assumendo l’ipotesi che l’aria esterna abbia tenori di vapore sempre inferiori all’aria interna all’edificio e che quindi la migrazione del vapore sia costantemente diretta dall’interno verso l’esterno, ne deriva come conseguenza che la ventilazione, introducendo aria esterna nel pacchetto di copertura, e contemporaneamente estraendo l’aria interna, tende a ridurre necessariamente il l’eventuale condensazione nelle zone che rischiano in fase invernale di trovarsi a basse temperature. In uno studio sperimentale del (2007) smontate trovate differenze di lieve entità tra l’umidità assorbita cumulativamente dal tetto con e senza ventilazione.

Addirittura è stata trovata una correlazione positiva tra sezione di ventilazione e quantità di acqua assorbita. Questi risultati derivano dal fatto che non sempre l’aria esterna ha evidenziato tenori di vapore inferiori a quelli interni. Questo tipo di analisi però è fortemente influenzata dalla posizione geografica e dalla produzione di umidità interna dell’edificio.

Il comportamento igrometrico di un tetto si riferisce alla risposta del tetto alle variazioni di umidità ambientale. Questo è un aspetto importante da considerare nella progettazione e nella costruzione di tetti, in quanto l’umidità può influire sulla durata, sull’integrità strutturale e sulle prestazioni termiche di un edificio.

Ecco alcuni aspetti chiave del comportamento igrometrico di un tetto:

  1. Assorbimento dell’Umidità: I materiali utilizzati nel tetto possono assorbire umidità dall’ambiente circostante. Questo può influire sul peso del tetto e sulla sua capacità di mantenere l’integrità strutturale nel tempo.
  2. Espansione e Contrazione: Alcuni materiali possono espandersi o contrarsi in risposta alle variazioni di umidità. Questo fenomeno può portare a movimenti strutturali che devono essere considerati nella progettazione.
  3. Muffa e Funghi: L’accumulo di umidità su o all’interno del tetto può favorire la formazione di muffa e funghi. Questi possono danneggiare i materiali e influire sulla qualità dell’aria interna.
  4. Isolamento Termico: L’umidità può influire sulle prestazioni termiche del tetto. Materiali isolanti possono perdere efficacia se saturati d’acqua, influenzando il comfort termico all’interno dell’edificio.
  5. Durata e Resistenza: L’umidità prolungata può influire sulla durata dei materiali del tetto, specialmente se non sono progettati per resistere alle condizioni umide.

Per gestire il comportamento igrometrico di un tetto, è fondamentale utilizzare materiali adeguati e adottare pratiche costruttive adeguate. Ciò potrebbe includere l’uso di materiali impermeabili, la corretta ventilazione dell’area sotto il tetto per prevenire l’accumulo di umidità, e l’installazione di sistemi di drenaggio efficaci.

Inoltre, il corretto monitoraggio e la manutenzione periodica del tetto sono essenziali per garantire che possa resistere alle variazioni di umidità nel tempo. Un tetto ben progettato e costruito, con materiali adatti e buone pratiche di manutenzione, può mantenere le sue prestazioni nel corso degli anni.

Guarda il video